In ritardo: il capo di Frontex Leggerie si dimette

In ritardo: il capo di Frontex Leggerie si dimette

front-LEX accoglie con favore le dimissioni da tempo attese di Fabrice Leggerie da direttore dell’agenzia europea per le frontiere Frontex. L’agenzia anti-corruzione dell’UE Olaf stava indagando su una possibile cattiva condotta a Frontex. I respingimenti illegali delle guardie di frontiera europee sono stati negati per molto tempo, anche se c’erano prove sufficienti. Poco prima della conclusione dell’inchiesta, Leggerie ha subito la pressione degli inquirenti. La pressione che ha portato a questa situazione è dovuta principalmente al lavoro del nostro team legale front-LEX, Omer Shatz e Iftach Cohen.

Le organizzazioni per i diritti umani hanno a lungo criticato Frontex per essere diventata molto più grande e potente, per essere poco trasparente e per trascurare la protezione dei diritti fondamentali.

I commenti sono chiusi.